Home

Il Coaching Empirico… il Coaching d’Eccellenza!


Sii la Punta del tuo Diamante… perché è la punta che incide!



Solo una è la formula per la felicità: essere nel tuo Stato d’Eccellenza. Quanti sono i tuoi talenti mai espressi?...le tue ambizioni non avverate?... e quanti i tuoi sogni nel cassetto non realizzati?

Ogni talento che non trova spazio nella tua esistenza resta comunque in potenza… non c’avevi mai pensato? Ma la vita chiede di essere vissuta! Tu sei già destinato all’eccellenza, per il solo fatto di essere TU, eppure non tutti lo raggiungono… e se lo raggiungono è perché sacrificano altri aspetti della loro vita: relazioni di coppia, vita sociale, tempo libero etc.

Ma l’eccellenza non è mai parziale! Significa successo nel lavoro, appagamentonelle relazioni, autorealizzazione nella vita…questa è la tua eccellenza, ossia il tuo stato naturale!... basta che TU abbia le coordinate per poterci accedere!

Vuoi sapere quali sono I TRE ASSIOMI EMPIRICI per avvicinarti al tuo stato d’Eccelenza?


SEI TU L’UNICO ESPERTO DI TE STESSO


Nessuno come te conosce tutte le tue qualità e talenti nascosti. Magari hai già provato a seguire un metodo, ti sei pureimpegnato, hai ascoltato gli altri e ti hanno detto cosa funzionava e cosa no.

Bene, può darsi che questi suggerimenti erano perfetti per loro… ma forse non lo erano altrettanto per te!Ricominciamo allora: TU SEI IL SOLO ESPERTO DI TE STESSO… allora credi a te stesso, credi in te stesso perché - forse non lo sai ancora - ogni tuo talento inespresso, ogni tuo sogno nel cassetto chiede non solo di essere realizzato, ma ti dice anche come fare a realizzarlo. Come si fa ad ascoltarlo, mi chiedi?Esiste una corsia preferenziale con noi stessi che ci collega a quello che chiamo IL TUO SEME DELLA FELICITÀ, quel seme che contiene i tuoi talenti e i tuoi sogni e che da sempre sarebbe pronto a sbocciare… basta che tu lo permetta!

NON ESITARE DI SPICCARE IL VOLO


Su questo punto “cade” il 90% degli individui!Ti sei mai chiestoQUAL’È LA CARATTERISTICA CHE HANNO IN COMUNE TUTTE LE PERSONE DI SUCCESSO?

Solitamente non sono più intelligenti o brave di altre… pensaci!…perché tante persone bravissime non hanno avuto successonel loro lavoro! Le persone in coppia non sono le più belle né le più simpatiche o che sanno come comportarsi con il partner… facci caso!... tantissime personesono felicemente in relazione senza queste qualità. Tu hai cercato (e continui a cercare!)di prepararti, essere pronto, avere le competenze più qualificate, creare il miglior prodotto, relazionarti al meglio… ma chi ha successo non parte da tutto ciò! Non aspetta di essere DI PIU’ o crea qualcosa che sia DI PIU’: chi ha successo parte da quello che ha senza aspettare le circostanze che gli diano ragione. Chi ha successo ‘entra’ nella vita, non sta un passo indietro ad aspettare di essere diventato prima PIU’ bravo, PIU’ attraente, PIU’ esperto o di aver in mano un prodotto MIGLIORE. Anzi, a volte non ha neanche in mano il prodotto.

Hai mai visto il film “Steve Jobs” sulla vita delfondatore della Apple? Non è tanto per citare l’ennesima volta l’esponente più prodigo dell’informatica, ma per farti riflettere su un suo ‘segreto’ dell’eccellenza:Il prodotto è arrivato dopo… prima c’era soltanto la sua visione! Hai mai visto “The founder”, un altro film autobiografico sull’impero del re dei fast-food McDonalds? Non ha aspettato di aver creato tutto il set di hamburger che i fast-food d’oggihanno in programma. Entrambi sono partiti prima ancora di sapere esattamente quello che avrebbero fatto concretamente… ma con unasemplice visione!

Puoi dire la stesa cosa di te? Stai già partendo? Ti stai già muovendo? O stai aspettando “di avere le idee ancoraPIU’ chiare”?... di essere PIU’ sicuro sul da farsi? Se ti riconosci nella seconda situazione,SAPPI CHE STAI PERDENDO TEMPO! Non sai quello che hai già, NON CREDI NÉ A TE NÉ IN TE, ma soprattutto non ti stai ancora muovendo…. E FORSE NON LO FARAI MAI!

Soltanto quando inizi a muoverti incominci a rapportartianche con la realtà, a renderti conto di cosa realmente ti serve, di cosa hai bisogno veramente per affinarti e migliorare… ma finché non parti stai“solo nella tua mente”, sei un passo indietro alla vita. Non si crea un dialogo, ma un monologo nella tua mente... ma non puoi avere successo. NON SEI ANCORA LA PUNTA DEL TUO DIAMANTE.

DI TE CE N'È SOLTANTO UNO


Sei unico e irrepetibile… e come te non c’è nessuno! Che cosa vorrebbe dire? Ognuno di noi possiede mille talenti e qualità ma, te lo posso garantire, TU ECCELLI IN UNA DOTE PIÙ DI QUALUNQUE ALTRA PERSONA! Il punto è: TU sai già quale è? Hai già preso il destino per le corna o stai ancora aspettando che qualcuno ti indica qual’è? E se il segreto fosse che NON HAI BISOGNO DI CREARTI UN TUO FUTURO, perché TU HAI GIA’ UN TUO FUTURO! Dentro di te c’è tutta la vita che desideri e il proprio destino si comprende soltanto immergendosi in essa!

OGNI PROBLEMA E’ UN'OPPORTUNITA’


pronto a farti crescere! L’avevi già sentito in precedenza? E’ probabile, ma sicuramente non era inserito in un decalogo come questo! Ricordati che soltanto la sinergia di tutti questi assiomi t’indicano la strada verso lo Stato d’Eccellenza. Da sempre le persone crescono soltanto per via delle difficoltà che strada facendo affrontano, anche se in un primo momento vorrebbero volentieri farne a meno. Il punto è: NON farti scoraggiare mai dai problemi che sorgono!…

Infatti nessuno ha mai raggiunto il successo nel modo in cui se lo era immaginato! I problemi che si presentano sono la guida da seguire che ti avvicinano sempre di più al tuo stato di eccellenza!

NON cedere al primo intoppo o deprimerti se NON raggiungi subito i tuoi obbiettivi! Tu meriti la tua piena autorealizzazione, ma quasi sempre la strada per arrivarci assomiglia più alle montagne russe che a una via retta. In chi vorresti credere se NON in te? E se non ti dai fiducia NON avrai neanche un rapporto d’eccellenza con la persona più importante della tua vita… che tu stesso sei!

CUSTODISCI IL TUO POTERE!


Ti sei mai reso conto dove, perché e quante volte perdi potere? L’idea è… o la tua vita è nelle tue mani o non hai alcun potere per agire. Eccellere significa “ho il potere di…”. Tu puoi scegliere: o hai buone giustificazioni o realizzi ciò che vuoi,ma in ogni caso si tratta di una tua scelta eNON è di nessun altro? Ma forse non avevi ancora pensato a l’aspetto della tua responsabilità in tutto ciò! Tenersi il proprio potere significa assumersi tutte le responsabilità… sempre… dovunque… in ogni situazione nella quale sei convolto o che succede intorno a te, a prescindere se tu abbia causato il guaio o pure no! Perché un’affermazione così drastica… mi chiedi??

Saresti più propenso a indagare chi avesse sbagliato veramente, che cosa fosse andata male o chiedere ai tuoi collaboratori di rendersi più responsabili? Bene… sappi soltanto che, qualora NON te l’assumessi TU, PERDI DI POTERE!

Quando vuoi qualcosa cerchi i modi per ottenerla, cerchi i modi per raggiungerla. Solo chi si da per sconfitto in partenza cerca buone giustificazioni per salvare la faccia di fronte a sé stesso. Hai mai pensato che l’impegno che impieghiamo a cercare buone giustificazioni è lo stesso richiesto per cercare buone soluzioni? Perché sprecare inutilmente energia? Solo per il fatto di essere presente in una situazione tu hai il tuo margine di azione, piccolo o grande che sia, ti da il potere di volgere al meglio la situazione. Hai mai notato come ogni occasione mancata, ogni “avrei voluto fare ma…” pesa dentro di te? Sai perché? Perché noi siamo portatori naturali di potere e il non esercitarlo ci impedisce di stare nello Stato dell’Eccellenza. Hai già il potere, si tratta di non rinunciarvi.

Chi ti affascina di più? Una persona di potere o una senza potere? Immagino che la risposta sia facile: esatto, una persona di potere! Sai perché ne sei affascinato? Perché di lei ti puoi fidare, sai che se vorrà potrà agire e sarà in grado di raggiungere la metà. Viceversa chi non coglie le occasioni, chi si lamenta, chi si giustifica o critica al posto di passare all’azione non da la stessa affidabilità e non si crea la stessa sintonia di intenti, perché, anche se animato dalle migliori intenzioni non potrà portare a compimento ciò che propone.

Che cosa è il Coaching Empirico?

Il Coaching Empirico è il COACHING D'ECCELLENZA: smaschera molti altri approcci come superficiali e semplicistici. Grazie alla SCOPERTA DELL'ORDINE EMPIRICO il Coaching raggiunge stadi avanzatissimi e non si limita all'uso di tecniche blande o a un apprendimento teorico ma integra una CONOSCENZA INEDITA DEI VERI MECCANISMI DEL CAMBIAMENTO.

Solo una è la formula per la felicità: ESSERE NEL TUO STATO D'ECCELLENZA. Quanti sono i tuoi talenti mai espressi?... le tue ambizioni mai avverate?... e quanti i tuoi sogni nel cassetto che ancora ti aspettano? Ogni talento che non trova spazio nella esistenza ha comunque un potenziale che rimane inalterato... non ci avevi mai pensato?... basta che decidi di volerlo mettere in pratica!

Vivi la vita che desideri? Vorresti sviluppare i tuoi aspetti personali che più ritieni validi e convincenti? Hai la sensazione di valere più di quanto gli altri ti vorrebbero riconoscere? Forse hai già fatto altri percorsi di consapevolezza, ma i risultati si fanno ancora attendere? Allora fatti il regalo più bello: regalati l'opportunità di riorganizzare tutto all'interno di un solo anno... te lo meriti!

Finalità

Questo percorso della durata di un intero anno è finalizzato a FARTI RAGGIUNGERE LE TUE METE PROFESSIONALI, RELAZIONALI E PERSONALI, producendo un cambiamento concreto e soprattutto SPENDIBILE!

Esso prescinde dalla logica del proprio deficit ossia di ciò che 'non va' nella tua vita e si concentra sulla VALORIZZAZIONE DELLE TUE RISORSE PERSONALI.

Centocinquanta ore di formazione riconosciute FAIP-Coaching per acquisire le competenze che ti permetteranno di guidare al meglio te stesso e gli altri, affermarti come persona e professionista e - se veramente lo desideri - avviare anche una tua attività imprenditoriale o di consulenza.

Una formazione, questa, attraverso cui potrai inserirti nel sistema aziendale a prescindere se miri al business-, life- o sport-coaching, imparando a gestire il cambiamento personale, valorizzare te stesso e gli altri, raggiungere infine obbiettivi sfidanti e a migliorare le tue performance in ogni ambito vitale.

Sedi corsi: Roma; Bologna

MICHEL HARDY

Tutti parlano di come il nuovo uomo e la nuova donna dovrebbe essere - psicologi, terapeuti, autori, letterati - senza però essere al corrente dei “consensi” empirici dei quali entrambi necessitano per “rinnovarsi”; si discute sulla coppia moderna, sull’emancipazione femminile, sulla legittimità del “mammo”, dei matrimoni gay o della stepchild-adoption, senza però conoscere i moti empirici nascosti che la rendono possibile o, qualora violassero le leggi empiriche, decretano il suo fallimento.

Michel Hardy non ha inventato nulla di nuovo né ha scoperto niente che fosse frutto del suo ingegno… e ciò nonostante ha provocato una piccola grande rivoluzione! Come già Newton aveva fatto con le leggi di gravità o Freud con la scoperta dell'inconscio, Il Magister viennese ha stravolto il modo d’intendere i canoni del femminile e del maschile. Non ha aggiunto nulla di suo, ma ha rivelato qualcosa che c’era già da sempre! Egli scopre i codici d’appartenenza dei generi, risalendo alle qualità empiriche maschili e femminili e i loro “permessi” naturali; egli riconosce il processo della metamorfosi empirica dell’uomo e della donna man mano che violano i loro codici, ridefinendo così le leggi tra i sessi.

Come in tutte le rivoluzioni di sistemi è difficile accettare un nuovo modo di intendere le cose, per questo motivo Michel Hardy è oggi un personaggio molto controverso… tanto contestato quanto osannato! Viennese di nascita e italiano d'adozione, viene definito un «eclettico» e un «poliglotta», ma sicuramente una delle personalità più carismatiche nell'ambito dell'evoluzione personale. Da trenta anni tiene seminari sulle tematiche dell’Approccio Empirico, soprattutto sull’integrazione maschile e femminile e sui diversi temi della Grammatica dell’Essere. Non è né psicologo né psicoterapeuta, tuttavia profondo conoscitore dell’anima umana. Hardy non utilizza un linguaggio psicologico bensì “metaforico”, ragione del forte impatto anche sui non addetti al lavoro. Innumerevoli sono le sue apparizioni televisive, interviste e pubblicazioni di cui di prossima uscita in Italia la donna YANG. Ha pubblicato vari testi in tedesco, tra cui Die Wut-Terapie (La Terapia della Rabbia), Die empiriche Ordnung (L'Ordine empirico) e Die Grammatik des Seins (La Grammatica dell’Essere), di cui un'anteprima della versione tradotta è scaricabile sulla pagina delle uscite in stampa di questo portale.

Laureato a Vienna, sua città natale, finisce gli studi con la qualifica di "Magister” Artium (titolo accademico austriaco) con indirizzo filosofico. E' un Counselor-Trainer riconosciuto FAIP-Counseling e possiede un folto curriculum di competenze e formazioni umanistiche e psicologiche. È considerato uno dei massimi esperti in materia di ‘rilascio emotivo’ e di lavoro sul potenziale umano.

PAOLO UFIMARO

Dott. Paolo Ufimaro è Psicologo iscritto all’Albo Psicologi Piemonte n.5019 e opera nel suo studio a Chivasso (TO) e in diversi centri della zona, è docente presso il Consorzio Formazione Canavese, membro del Comitato Scientifico del Centro Studi Michel Hardy e docente presso lo stesso Centro Studi.

Dopo la laurea e l’esame di stato ha continuato la sua formazione nei due ambiti che maggiormente lo interessano:

Ha conseguito il titolo di Counselor con Approccio Empirico Michel Hardy: “forse è inusuale che come Psicologo abbia scelto l’Approccio Empirico anziché una Psicoterapia, ma ho sempre ritenuto che sia venuto il momento per la Psicologia e per gli Psicologi di uscire dal tipico approccio medico della Psicologia per entrare nel vivo dell’approccio esperienziale. Come dicono Maturana e Varela vivere è conoscenza, conoscere significa vivere. Non si può essere vicini al cuore delle persone solo con la mente e le nozioni. Ho scelto un approccio che realizzasse veramente quello che ho sempre creduto possa essere la Psicologia oggi: uscire dalle aule per entrare nell’ esperienza, essere di sostegno alle persone non per quello che ho studiato ma per quello che sono. Ad oggi posso dire finalmente che sto realizzando ciò che è sempre stata la mia visione e i risultati con i miei pazienti ne sono la testimonianza”.

Si è specializzato nel utilizzo dell’apparecchiatura di Medicina Quantistica e Biorisonanza QXCI/SCIO: “la Medicina Quantistica è la mia altra metà dell’anima: se esiste un collegamento tra psiche e soma inevitabilmente passa dal campo elettromagnetico del corpo umano. Utilizzare lo SCIO mi consente di poter effettuare un check up olistico completo che esplora il benessere fisico e la vita emotiva delle persone. La medicina quantistica si sta sviluppando rapidamente anche in italia e non è più solo confinata all’America, alla Germania e alla Russia e Paesi del Est. I risultati nei trattamenti che stiamo attualmente ottenendo sono interessanti per il futuro di questa disciplina grazie alla quale posso intervenire efficacemente in diverse problematiche cronicizzate con i miei pazienti”.

Dal 2010 è Counselor con Approccio Empirico riconosciuto presso la FAIP-Counseling, diplomandosi con la tesi dal titolo: «L'Epistemologia dell'Approccio Empirico: la metodologia esperienziale».

FRANCESCO SARLI

Ingegnere aeronautico e imprenditore, è stato tra i pionieri della Green Economy in Italia, fornendo un significativo contributo allo sviluppo delle fonti rinnovabili in anni in cui il contesto nazionale era dominato dalle fonti fossili. In qualità di amministratore delegato di due società, si è distinto, per avere introdotto per la prima volta in Italia una tecnologia solare innovativa, favorendone lo sviluppo commerciale e facendola conoscere al grande pubblico.

Va detto che la vocazione per le fonti rinnovabili rispondeva ad un profondo senso etico e sincero intento di ricerca del Se' che, sin dagli anni della sua formazione, lo ha orientato verso la ricerca interiore ed un cammino di consapevolezza. Ciò lo ha condotto, ​in​fine, all'Accademia del Se' di Michel Hardy, dove, a conclusione di un percorso quinquennale, ha conseguito il titolo di Counselor Professionista di II livello con il massimo dei voti. Iscritto al n.1611 del Registro di FAIP-Counseling, da diversi anni riveste l'incarico di Referente della Scuola di Evoluzione Personale e Counseling con Approccio Empirico di Roma Urbe. Grazie alla capacità di raggiungere obiettivi elevati ed all'esperienza maturata nell'ambito della disciplina empirica, sia a livello personale che professionale, Francesco è stato incaricato da Michel Hardy anche come Referente nazionale del Master in Coaching con Approccio Empirico.

PATRIZIA ROMANO

La curiosità è stata la spinta ed il motore della mia vita,attraversando le fasi della crescita ho sempre sentito il bisogno di conoscere di ascoltare e di sapere chi fossi .Fare ed essere, mettere insieme il sentire e l'agire con la mia profonda sensibilità e stare nel mondo.. è stata la sfida che mi ha condotto alla ricerca del mio vero sé.
Sono stata imprenditrice nell'ambito della moda e dello sport creando start up di imprese nell'ambito turistico,nei servizi e nell'organizzazione di eventi , nella creazione di associazioni culturali e in ogni ambito sono partita dalla creazione di ogni attività portando con me la voglia di imparare con entusiasmo e passione per generare valore e acquisire competenze da condividere.

Ho dedicato la mia formazione a tutto ciò che riguardava il business, il marketing,la comunicazione,le tecniche di vendita e la formazione delle risorse umane,ma ..con sorpresa ed un po' di pudore.. avevo dimenticato che il bagaglio principale per un imprenditore è essere..se stesso ,conoscere la relazione che ha con se , con gli altri e che cosa porta nella vita..per creare valore.

Ho cominciato la ricerca e lo studio ,attraverso l'arte con il teatro, uno strumento di profonda conoscenza dei nostri potenziali talenti,delle dinamiche relazionali, della comunicazione emotiva e della presenza, ma ciò che è importante è farsi corpo nel corpo mentre si esprime tutto ciò , soltanto così si può arrivare al cuore dell'altro e da cuore a cuore com-prendere. Ma c'era altro ancora da scoprire e soprattutto per rispondere a quella domanda ..come si fa? Sentire ed essere se stessi,vivere in libertà ed autenticità ..come? integrare ? Ma come?In questo spazio di vita così pieno di domande ,ho conosciuto Michel Hardy e il suo Approccio Empirico che mi hanno accompagnato nel "viaggio "alla scoperta di me ,alla conoscenza delle dinamiche che portavo nella vita, nelle relazioni nel mio essere donna .In ogni seminario conoscevo grammatiche emotive e strumenti pratici per far fronte a ogni situazione che la vita mi presentava a livello professionale ,sociale ,individuale . "Imparare a stare con quello che c'è".. "imparare a vedere cosa portavo nella vita..come si trasformava la qualità del sentire mentre agivo.

E' stato un viaggio verso l'auto-consapevolezza che mi ha condotto a continuare la ricerca fino a farne una professione.
Oggi come Counselor, sono grata di aver conosciuto gli "strumenti della grammatica empirica perché mi hanno insegnato a sentire corpo mente e anima in relazione verso un continuo processo di integrazione !!A distanza di quasi 10 anni ancora oggi sono strumenti efficaci e sono onorata di essere la referente della Scuola di Counseling con Approccio Empirico di Livorno.

Contatti


PCM DI MICHAEL HRDY

 

Coach Empirico

il Coaching d'Eccellenza!

"Scopri la tua luce e trasformala in successo!"

Seguici su: